Come preparare la casa per l’inverno

Al cambiare delle stagioni, passando dal caldo estivo al freddo invernale, ci sono alcune faccende da sbrigare per preparare la casa per l’inverno. Non si tratta di grandi progetti, ma solo di alcuni compiti veloci e annuali che ti aiuteranno ad abbassare la bolletta energetica e a ridurre le possibilità di brutte sorprese.

Ispezionare l’esterno

Fai un’ispezione accurata dell’esterno della tua casa. Fai particolare attenzione a eventuali tegole allentate o mancanti sul tetto. Inoltre, controlla anche il rivestimento, le finestre e le porte per verificare che non ci siano danni. Elimina eventuali mucchi di legno, foglie o detriti che possono essersi accumulati vicino alla tua casa o al capannone – questo può aiutare a prevenire il marciume e a dissuadere le creature dal prendere la residenza.

Preparare e conservare le attrezzature e i mobili per esterni

Tutto ciò che non si usa durante l’inverno deve essere portato al coperto per essere conservato. Se non hai spazio o se spostare qualcosa è impossibile, come minimo, dovrai prendere misure per proteggere gli oggetti esposti dalle intemperie.

Qualsiasi attrezzo o pezzo di attrezzatura che non verrà utilizzato per mesi dovrebbe essere preparato per l’immagazzinamento seguendo le istruzioni del manuale d’uso. Se hai del carburante che rimarrà inutilizzato, assicurati di trattarlo con uno stabilizzatore di carburante in modo che non si deteriori e non causi problemi alle tue costose attrezzature durante l’inverno.

Spegnere tutti i rubinetti esterni

Se la tua casa ha più di dieci anni, probabilmente non hai i rubinetti antigelo. Per evitare che le tubature si congelino e scoppino, chiudi e svuota tutti i rubinetti esterni. Non dimenticare di chiudere anche la piscina e l’impianto di irrigazione.


Preparate la spazzatrice da neve

Non aspettare la prima sostanziale nevicata – dai al tuo spazzaneve una messa a punto e un giro di prova prima di doverlo utilizzare. Se hai bisogno di un aggiornamento, tira fuori il manuale d’uso e leggilo attentamente. Rileggi il manuale d’uso è una buona pratica annuale perché rafforza anche la tua comprensione di tutte le linee guida sulla sicurezza.

Pulire le grondaie

Quando le grondaie sono intasate dai detriti, smettono di funzionare. La pioggia dovrà trovare percorsi alternativi per uscire dal tetto e questi percorsi alternativi possono causare danni alle pareti e alle fondamenta.

I detriti possono anche essere allettanti per parassiti e insetti e creare un peso aggiuntivo che può eventualmente far crollare le grondaie. Invece di rischiare tutto questo, prendi una scala e una paletta per grondaie e pulisci le grondaie.


Tagliare eventuali rami morti

Non solo le tempeste invernali possono produrre venti forti, ma la neve bagnata è pesante. Se ci sono dei rami morti sugli alberi vicino a casa, possono rompersi durante una tempesta invernale e causare danni alle cose. Anche se i rami sono sani, qualsiasi ramo che si estende vicino al tetto fornirà una via d’accesso facile e veloce per qualsiasi creatura che cerca rifugio nel tuo sottotetto durante i mesi più freddi.

I troncarami possono essere efficaci quando si potano i rami vivi, ma una sega può produrre risultati migliori se i rami sono morti.

734 Utenti Aiutati

Fare scorta di legna da ardere

Non aspettare la prima notte che scende sotto lo zero per fare scorta di legna da ardere. Cerca legno stagionato (secco) che non sia stato trattato, tinto, dipinto o fabbricato in alcun modo, poiché questi tipi di legno possono rilasciare gas tossici quando vengono bruciati. Legno più duro e denso, come la quercia o l’acero, è il migliore per un caminetto da interni.

Cercare le ragnatele

Anche se potrebbe essere impegnativo controllare le correnti d’aria prima che l’aria diventi troppo fredda, si può fare una ricerca di ragnatele. I ragni tendono a costruire ragnatele nelle zone soggette a correnti d’aria per catturare più cibo. Ispeziona qualsiasi area in cui si trova una ragnatela per vedere se è possibile rilevare un qualsiasi flusso d’aria. Se trovi dei punti problematici, questo è il momento di ripararli. È anche una buona idea acquistare qualche paraspiffero per fermare l’aria che fuoriesce (o entra) di nascosto sotto le porte.


Cambiare la direzione dei ventilatori a soffitto

In estate, si desidera che i ventilatori da soffitto girino in modo che l’aria soffia verso il basso per rinfrescarsi. Quando arriva l’inverno, vorrai invertire la direzione delle pale in modo che l’aria venga tirata verso l’alto. Questo di solito si ottiene semplicemente spostando il piccolo interruttore a levetta (situato sulla base del ventilatore) sul lato opposto.


Cambiare il filtro del forno

Per garantire prestazioni ottimali (e la più bassa bolletta energetica), ogni due o tre mesi si dovrebbe sostituire il filtro del riscaldatore. Un filtro del forno sporco ostacola il flusso d’aria e può far lavorare il forno più duramente del dovuto. Poiché questo è un compito che la maggior parte di noi trascura, è importante assicurarsi di sostituire il filtro.

Controllare i rilevatori di fumo e di monossido di carbonio

Parlando di compiti trascurati, i rivelatori di fumo e monossido di carbonio sono dispositivi salvavita che devono essere testati. Mentre cammini per casa girando tutti gli orologi indietro, prenditi qualche secondo in più per testare anche i rilevatori di fumo e di monossido di carbonio per assicurarti che funzionino correttamente.


Considerare l’acquisto di un termostato intelligente

Un termostato intelligente usato correttamente può ripagarsi da solo in uno o due anni. Puoi prendere il pieno controllo della tua bolletta energetica, anche quando dormi, con uno di questi pratici dispositivi a risparmio.