Come pulire e sanificare i dispositivi elettronici

Non molto tempo fa, la pulizia e la disinfezione dell’elettronica avrebbe potuto essere qualcosa che si faceva occasionalmente se ci si trovava con una salvietta di ricambio. Oggi, è un compito che si svolge regolarmente con diligenza. E se non lo fai, stai per scoprire perché dovresti farlo.

La pulizia non è la disinfezione

Prima di iniziare, è importante capire la differenza tra pulizia e disinfezione, perché non sono la stessa cosa. La maggior parte delle persone è molto più brava a pulire che a disinfettare. La pulizia, per la maggior parte, si fa con acqua e sapone. È un processo che comporta la rimozione fisica dello sporco da una superficie. È possibile spostare semplicemente i germi da una superficie all’altra durante la pulizia.

La disinfezione, tuttavia, comporta l’uccisione dei germi – o, per lo meno, la loro incapacità di riprodursi. La sanificazione non comporta la rimozione dello sporco. Per questo motivo è necessario sia pulire che disinfettare i dispositivi.

E per quanto riguarda la sanificazione?

La sanificazione è simile alla disinfezione, ma riguarda solo i batteri, non i virus. La sanificazione è tipicamente più strettamente associata all’industria della ristorazione. Viene utilizzata per rendere una superficie sicura per il contatto con gli alimenti.

La pulizia o la disinfezione uccidono il coronavirus?

Il motivo per cui ci è stato più volte detto di lavarci le mani dall’inizio di questa pandemia è che il coronavirus può essere effettivamente ucciso semplicemente usando acqua e sapone. In altre parole, è possibile pulire e disinfettare in un unico passaggio. Questo è possibile perché il coronavirus è un virus rivestito, il che significa che ha una sfera di grasso che circonda il virus. Quella sfera grassa contiene l’RNA che è così dannoso per le cellule umane, ma è anche il punto debole del virus.

Se quella cellula grassa viene aperta, il virus muore. Il sapone e l’acqua da soli non lo faranno, ma l’agitazione fisica, cioè lavarsi le mani per 20 secondi o più, lo farà. Se non c’è sapone o acqua corrente, anche l’alcol contenuto in un prodotto come il disinfettante per le mani può uccidere il virus (se contiene almeno il 70% di alcol).

Che cosa ha a che fare questo con il mio telefono o tablet?

Attualmente si sa che il coronavirus si diffonde attraverso le particelle respiratorie. Le particelle respiratorie sono per lo più acqua, quindi cadono a terra dopo essere state espulse dal corpo. È importante capire che le particelle respiratorie non sono prodotte solo dalla tosse e dagli starnuti, ma semplicemente dal parlare e dal respirare, quindi vengono costantemente rilasciate.

Le superfici dove queste particelle cadono sono chiamate fomiti. Le prove attuali suggeriscono che il coronavirus può sopravvivere ovunque da poche ore a diversi giorni a seconda del tipo di superficie su cui le goccioline respiratorie atterrano. Fortunatamente, questo virus ha bisogno di attaccarsi ad una cellula recettoriale molto specifica per iniziare un’infezione. Il coronavirus non può infettarti se rimane solo sulle tue mani; deve venire a contatto con gli occhi, il naso o la bocca.

Se si tocca una superficie contaminata, il coronavirus può essere trasmesso alla mano. Se controlli un messaggio SMS, il virus rimane sul tuo telefono. Se ti lavi le mani, il virus scompare. Tuttavia, se prendi il telefono e scorri i feed dei social media, le tue mani potrebbero essere di nuovo contaminate. Quando i tuoi occhi diventano gonfi e li strofini, il virus può trovare un modo per entrare.

Con quale frequenza devo pulire i miei dispositivi elettronici?

Secondo uno studio condotto dall’Università dell’Arizona, ci sono dieci volte più germi sul telefono di quanti ce ne siano su una tavoletta del water. Ogni parte di qualsiasi dispositivo che si tocca regolarmente deve essere pulita e disinfettata. Ciò comprende le chiavette del laptop o del computer desktop e lo schermo del tablet o del telefono. Idealmente, si consiglia di pulire e disinfettare tutti i dispositivi su base giornaliera. Due volte al giorno è ancora meglio. Tuttavia, se esci di casa con il tuo telefono, assicurati di pulirlo non appena torni a casa. Se esci di casa senza il telefono, assicurati di avere le mani pulite prima di toccarlo.

Qual è il modo migliore per pulire i miei dispositivi?

Dal momento che il coronavirus può essere ucciso da acqua e sapone, potresti infilare il tuo telefono nel lavandino e strofinarlo. Anche se questo eliminerebbe il virus, molto probabilmente rovinerebbe anche il telefono. Non lavare i tuoi apparecchi elettronici! Non esporli ad acqua corrente di alcun tipo. Il modo migliore per pulire e disinfettare i tuoi apparecchi elettronici è quello di seguire le indicazioni del manuale d’uso e manutenzione.

Secondo il CDC, “Se non è disponibile una guida del produttore, considerare l’uso di salviette o spray a base di alcool contenenti almeno il 70% di alcool per disinfettare i touch screen”.

È importante sottolineare che non basta una salviettina qualsiasi. Se si tratta di salviette per la pulizia del tuo bambino, non saranno a base di alcol, quindi non funzioneranno.

E i raggi UV?

Attualmente, l’unico tipo di raggi UV (ultravioletti) che sembrano avere un effetto apprezzabile sul coronavirus sono i raggi UVC (il tipo di radiazione UV più dannoso perché in grado di distruggere il materiale genetico). Mentre i raggi UVC sono stati usati per uccidere i virus sulle superfici ospedaliere, ci sono due problemi nell’uso della luce UVC per disinfettare i dispositivi elettronici in casa.

Innanzitutto, i raggi UVC danneggiano tutto il materiale genetico, compresi la pelle e gli occhi, quindi l’uso di un disinfettante UVC in un ambiente domestico può essere estremamente pericoloso. In secondo luogo, anche se ci sono stati alcuni risultati promettenti, l’efficacia degli sterilizzatori UVC varia da una situazione all’altra. Senza una conoscenza approfondita del processo, non c’è alcuna garanzia che funzioni come ci si aspetta.

Conclusione

Il metodo migliore per mantenere la propria apparecchiatura elettronica pulita e priva di virus prevede un processo in due fasi. 

  • Fase 1: lavarsi regolarmente le mani durante il giorno. 
  • Fase 2: pulire e disinfettare i propri apparecchi elettronici ogni giorno utilizzando uno dei metodi sopra descritti.