Quando smontare l’albero di Natale: che sia per fede o per superstizione

Quando si tratta di decorazioni natalizie, ogni famiglia ha le sue regole e tradizioni. Albero vero o finto? Regali la vigilia di Natale o il giorno di Natale? E quando tutto è finito: disaddobbare immediatamente o lasciare tutto in piedi il più a lungo possibile per il massimo impatto?

Non sorprende che le risposte a quest’ultima domanda siano spesso le più varie. Alcuni di noi impazziscono per una crisi d’orticaria il 26 dicembre, con il desiderio di liberarsi dalla confusione. Altri durano fino alla prima settimana di gennaio, così tutti possono apprezzare pienamente i nostri sforzi. Alcuni sono persino felici di mantenere la sensazione di festa fino a San Valentino.

Anche se non c’è una risposta giusta o sbagliata, abbiamo fatto delle ricerche per scoprire che in realtà ci sono alcune regole che si possono seguire, se si è così disposti.

In molte case, il Natale è diventato una festa secolare che riguarda più l’unione e il buonumore che la nascita di Gesù Cristo. Ma se l’aspetto religioso del Natale è la ragione principale del periodo natalizio, allora questo potrebbe determinare la durata del periodo in cui le tue camere rimangono addobbate.


Sconto 3%
Scopri offerta per XONE Albero di Natale 210CM

6 gennaio

Diversi rami del cristianesimo impongono che l’albero rimanga in piedi fino al giorno dopo Epifania, che è generalmente riconosciuto il 6 gennaio. Questa è conosciuta come la notte in cui Gesù Bambino fu visitato dai Re Magi con i loro doni di incenso, oro e mirra. Una volta che l’Epifania è passata, allora la stagione è ufficialmente considerata finita e il tuo albero può finalmente essere disfatto.


5 gennaio

In alternativa, alcuni festaioli, cristiani e non, riconoscono che la Dodicesima Notte… è stata ampiamente riconosciuta come il 5 gennaio. Questo perché i Dodici Giorni di Natale iniziano effettivamente il giorno di Natale.

Abbiamo scavato un po’, e mentre le origini non religiose della Dodicesima Notte variano, una delle ragioni per celebrare questa giornata laica risale potenzialmente all’epoca vittoriana, quando le aziende in Inghilterra avrebbero riaperto i battenti dopo la pausa natalizia. In molti casi, questo era spesso trattato come un giorno di festa in più prima della ripresa della vita normale. La fine del Natale veniva accolta con la torta, la musica, i giochi e, sì: il disadattamento.

Ma che le ragioni per festeggiare l’Epifania o la Dodicesima Notte siano religiose o meno, sii puntuale! Per i superstiziosi tra noi, è stato detto che aspettare troppo a lungo dopo l’una o l’altra data potrebbe portare sfortuna. Allo stesso modo, altre culture credono che il proprio albero debba essere abbattuto e che le decorazioni debbano essere nascoste prima che l’orologio batta la mezzanotte di Capodanno. Altrimenti, potresti trovarti di fronte alla sfortuna per il prossimo anno.


31 dicembre

Tuttavia, prima di mettere la sveglia alle 23 del 31, i cattolici romani e la Regina d’Inghilterra non sono d’accordo su entrambi i suggerimenti. Nel cattolicesimo, l’albero può rimanere anche più a lungo dell’Epifania… tengono gli abeti fino al 2 febbraio, secondo la tradizione della Candelora. Questo commemora la presentazione di Gesù al Tempio ed è una celebrazione della purificazione di Maria, esattamente quaranta giorni dopo la nascita di suo figlio.


6 febbraio

Le ragioni della regina Elisabetta per mantenere le sue decorazioni sono meno festose e molto più cupe. Tiene il suo albero fino al 6 febbraio, che segna l’anniversario della morte di re Giorgio VI, suo padre. I fan della Corona potrebbero ricordare che è morto nel 1952 a Sandringham House dove, fino a quest’anno, la famiglia reale trascorre notoriamente il Natale. Solo al ritorno a Buckingham Palace le decorazioni vengono poi rimosse nella tenuta di famiglia di Norfolk.


Il tuo albero reale sta morendo o è morto

Se ti occupi solo di aspetti pratici e hai un vero albero, allora la cosa migliore è lasciare che il tuo albero sia la tua guida. Attento agli aghi gialli o marroni che sono scricchiolanti al tatto, perché questo è un sicuro segno di pericolo di incendio. Cerca nei programmi di riciclaggio locali una soluzione ecologica, o meglio ancora: acquista un albero di Natale in vaso che puoi ripiantare.

Dipende da te

Quindi, anche se questi sono tutti punti che vale la pena di menzionare: considerali irrisolti. Così come mettiamo i nostri alberi e le ghirlande quando siamo più felici, possiamo concordare collettivamente che questo è il modo migliore per decidere quando toglierli tutti.